martedì 11 luglio 2017

Villaggio globale























Ci risiamo.
Ho fatto un'altra cover per FilmTv. Doveva avere tutt'altro argomento, ma è venuto a mancare un capocomico, uno scrittore, un immenso attore, perciò, con Giulio Sangiorgio si è deciso di dedicargli questa che vedete, disegnata al volo, con affetto e passione, da uno che non sa far ridere.
Una curiosità collegata al post precedente: Hugo Pratt ha recitato anche in un bizzarro film di Giancarlo Santi del 1978, con Paolo Villaggio "Quando c'era lui...caro lei!". Villaggio è Beretta, un benzinaio con un passatto da camicia nera, Pratt (che recita con la sua voce e con qualche battuta in veneziano) è Rossetti, un influente senatore(democristiano?) della prima repubblica, ex anarchico.

giovedì 6 luglio 2017

Alta marea

















Ieri mi sono visto questo film del 1977, "La notte dell'alta marea", di Luigi Scattini. Lo cercavo da tempo, ero curioso, non perchè mi aspettassi un film memorabile (non lo è) ma perchè nel cast vi erano Pam Grier e Hugo Pratt. Il mio sogno di vederli recitare insieme non si è avverato, purtroppo. HP interpreta Pierre, un art director di Montreal, amico del protagonista maschile (Anthony Steel), Pam Grier compare solo nella seconda parte del film, girata ai Caraibi, sull'isola Martinica.
Pratt, oltre ad essere l'Hugo Pratt Autore di fumetti che conosciamo, ha trovato il tempo di interpretare una manciata di film (il migliore probabilmente è questo qui), non molti, ma abbastanza per poter dire che non era affatto male come attore, un buon caratterista, con quel corpaccione portato con grazia da equilibrista, su due buffi piedoni "a papera".
Una presenza che un poco mi ricorda quella di Zero Mostel.

martedì 20 giugno 2017

Napoli























Tavola invernale da La magnifica desolazione.
C'è chi, in questi giorni africani, ha già staccato la spina e se ne è andato al mare, o in Giappone. Altri, come me, sono ancora in città a lavorare e sudare. Sabato però vado a Napoli, cosa di per se sufficiente a rendermi "allero"! Vado per Illustazioni, un concerto disegnato organizzato da Alino del Comicon. Il gruppo dei Foja provvederà la musica, io e un gruppo di coraggiosi improvvisatori, tra i quali Massimo Giacon, Martoz, ecc. provvederemo i disegni dal vivo.

martedì 30 maggio 2017

Graphic Horror























Con questa bella copertina di Gigi Cavenago esce in edicola il n.369 di Dylan Dog, scritto da Ratigher e disegnato da me e da Montanari&Grassani.
Qualcuno si domanderà il motivo di questa "doppia, tripla squadra". Leggendo la storia si dovrebbe avere, che piaccia o meno, una risposta ragionevole, ma se vi dovesse rimanere qualche dubbio, prima che altri diano la propria versione dei fatti, vi dico com'è andata.
Un paio di Lucca orsono, Roberto Recchioni mi ha ventilato l'ipotesi di disegnare un Dylan scritto da Ratigher. Conosco e apprezzo Ratigher da diversi anni e l'idea non poteva che piacermi, ma quando Francesco mi ha raccontato il soggetto, durante una visita nel mio studio qui a Milano, di fronte ad una storia del genere ho pensato: o disegno i due piani della storia, la storia e la storia dentro la storia, in due modi totalmente differenti, con due stili diversi, oppure lascio ad un altro disegnatore una delle due parti. Ho pensato che la seconda soluzione sarebbe stata rischiosa ma forse più interessante.
Poi ho pensato a Montanari&Grassani.
Il resto è stato facile.

lunedì 22 maggio 2017

Filmtivù























Se ho tempo farò un post sul Canada, sull'Ontario, sul TCAF 2017, sulla mia mostra all'IICT, sull'edizione inglese di Fun, su una breve conversazione con Chester Brown e su una mia amica di Toronto, la meravigliosa Nina Bunjevac.
Ma oggi devo dare la precedenza a questa copertina fatta di gran carriera prima di partire, e con entusiasmo (a prescindere dal tema linchiano e dai risultati). Sì, perchè si tratta della rivista settimanale di Cinema ecc. FilmTv, bella e intelligente senza essere pretenziosa o snob, della quale sono da anni affezionato lettore. La trovate in edicola, oggi.